Ransomware Petya sconfitto!

Questo articolo è la parte 4 di 5 nella serie HELP CRYPTOLOCKER

Ogni giorno nascono nuove minacce che mettono a rischio i nostri dati ma, grazie agli errori dei programmatori di questi ransomware, è possibile debellare alcune di queste piaghe. E’ il caso del ransomware PETYA.

Fabian Wosar, autore del decrypt per CryptoBoss discusso in un articolo su questo blog il febbraio scorso, ci stupisce ancora! Scovando un “bug” in Petya. Questo ransomware è da temere ancor di più in quanto cripta il disco fisso a partire dalla Master Boot Record rendendo inaccessibile, come i suoi simili, i dati all’interno del computer. Un ricercatore, prima di Fabian Wosar, è riuscito a scovare il bug ma ha approfittando della situazione ha reso a pagamento il suo decrypter. Invece, come il predecessore, il tool chiamato Petya Sector Extractor creato da Wosar può essere scaricato gratuitamente a questo link: http://download.bleepingcomputer.com/fabian-wosar/PetyaExtractor.zip

Il tool è molto semplice da usare. Basta scaricarlo e farlo partire sul computer infetto. Nel caso l’infezione non riguardasse Petya il tool vi informerà dicendo che non ha trovato nessuna infezione ma se foste infetti procederà al decrypt dei file compromessi.

Navigazione multiarticolo<< Ransomware: informazioni utiliTeslaCrypt: Tool per decriptare download >>
Avatar

Mirko Feriotti aka Ziomik

Profeta del Bitcoin sin dagli esordi e fermamente convinto sulle potenzialità della moneta decentralizzata.

Lascia un commento

Non perdere i nuovi articoli e le opportunità sulle criptovalute. Iscriviti alla newsletter!
Iscrizione