Onecoin, una lezione per tutti

Tempo di lettura:2 minuti

Ok, per quanto incredibile, ci tocca tornare sull’argomento Onecoin. I precedenti articoli hanno visto nelle ultime settimane una impennata di visite. Questo significa che la rete dei promotori Onecoin sta facendo un ottimo lavoro.

Non fosse per il fatto che stanno spacciando fuffa priva di valore e, in definitiva, una moneta inesistente, ci sarebbe da complimentarsi con loro.

Non è mia intenzione ritornare un’altra volta sui dettagli tecnici della questione Onecoin che sono già stati illustrati in altri interventi.

Quello che vorrei fare con questo articolo è parlare direttamente alle persone che stanno cercando informazioni su Onecoin.

Dunque, se siete finiti su queste pagine è molto probabile che:

  • siate stati contattati da un vostro amico/parente/conoscente che vi ha presentato la “fantastica” moneta Onecoin;
  • abbiate partecipato ad uno dei seminari organizzati da Onecoin;
  • siate presi dal dubbio: Onecoin è una truffa o una grande occasione per guadagnare?

Tutte le risposte a queste domande si trovano qui e qui.

In sintesi: lasciate perdere Onecoin.

Come facciamo a saperlo? perché dopo le migliaia di visite che un articolo anonimo pubblicato su questo blog ha avuto, ci siamo presi la briga di approfondire la questione e abbiamo potuto riscontrare, sulla base della nostra esperienza pluriennale nel campo della criptovaluta, che [NdR contenuto oscurato per diffida] 

Ciò detto, il tema che mi interessa però affrontare in questo articolo è un altro: se siete stati ad uno dei seminari Onecoin ci sono ottime probabilità che quello sia stato il vostro primo incontro con le criptovalute in generale e con Bitcoin in particolare.

Bene, nonostante la sfortuna che avete avuto nell’imbattervi nella rete di promotori Onecoin, una cosa positiva di questa esperienza è la seguente: le autentiche cryptovalute esistono ed hanno davvero proprietà incredibili:

  • consentono la totale libertà finanziaria;
  • consentono di operare senza intermediari;
  • sono scambiabili in ogni momento, in tutto il mondo, contro altre criptovalute e contro valuta a corso legale.
  • consentono la riservatezza delle vostre transazioni.
  • se maneggiate con un minimo di intelligenza e preparazione, consentono  di realizzare buoni guadagni.

Naturalmente, le autentiche criptovalute non sono immuni da rischi e, per essere utilizzate, richiedono un minimo di preparazione ed un pò di studio.

[NdR contenuto oscurato per diffida]  Ma neppure insormontabili ostacoli vi separano dalla possibilità di accedere a questi potenti strumenti di libertà individuale e autonomia.

Utilizzate queste possibilità.

Per iniziare basta la pagina Wikipedia dedicata a Bitcoin.

Per incontrare utenti esperti che potranno aiutarvi ad orientarvi in questo mondo è disponibile la comunità italiana.

Navigazione multiarticolo<< Perdere soldi reali tramite denaro virtuale [con Onecoin si fa]Onecoin non è una criptovaluta >>
retro

palatine

bitcoiner scrittore cypherpunk; runna http://www.palatineking.com

Un pensiero riguardo “Onecoin, una lezione per tutti

  • 16 giugno 2016 in 11:12
    Permalink

    Io non sono un investitore ma un osservatore noto molta superficialità nella descrizione del problema.Prima di tutto se le criptovalute esistono e vanno bene dovreste descrivere le differenze e non lanciare solo il sasso nello stagno. Tutte le criptovalute hanno lo stesso procedimento di emissione,compresa Onecoin e questo è bene dirlo. La blockchain è un database distribuito che sfrutta la tecnologia peer-to-peer e chiunque può prelevarlo dal web, diventando così un nodo della rete. In altre parole è il libro contabile in cui sono registrate tutte le transazioni fatte in Bitcoin- Onecoin e tutte le criptovalute dal 2009 ad oggi, transazioni rese possibili dall’approvazione del 50%+1 dei nodi. Un sistema di verifica aperto che non ha bisogno del benestare delle banche per effettuare una transazione.
    Quindi , mi vuole spiegare quale differenza esiste tra Onecoin e le altre criptovalute visto che il sistema di mining è idendico ??? O è solo antipatia verso questo prodotto??

    • retro
      16 giugno 2016 in 23:10
      Permalink

      Tutto corretto, non fosse perchè:
      dov’è la blockchain di Onecoin?
      dove sono i miners di Onecoin?
      dove sono gli exchange per compravendere Onecoin?
      dov’è il mercato che detta il prezzo di Onecoin?
      da nessuna parte, questa è la risposta.
      Inoltre, quando un investitore in cryptovalute “autentiche” acquista una moneta, il 100% del prezzo che paga finisce al venditore della moneta; in questo modo si determina il prezzo di mercato.
      Quando una persona invece acquista i token Onecoin, oltre il 60% di quanto paga finisce nelle tasche dei promoters che organizzano la rete e la restante parte nelle tasche dell’azienda Onecoin; in questo modo è evidente che le valutazioni di Onecoin fatte a tavolino non possano riflettere nulla, tanto meno un prezzo di mercato.

    • 11 agosto 2016 in 1:47
      Permalink

      Onecoin differisce da bitcoin essenzialmente per l algoritmo, ovvero sulla creazione di coin. Da evidenziare Che bitcoin è praticamente al 95% mentre onecoin circa al 25% anche perché è stato creato un algoritmo dove vi è un offerta molto maggiore rispetto a bitcoin. Tale algoritmo è stato studiato sull esperienza di bitcoin il quale ha avuto successo ma al tempo stesso, essendo numericamente limitato, non ha permesso una diffusione così notevole. Può vedere anche il sito http://www.xcoin.com dove si trova la capitalizzazione e la disponibilità di coin delle criptovalute. Bitcoin è nato nel 2009, onecoin nel 2014. Parlano i numeri. Resto a disposizione per altri dubbi

  • 14 luglio 2016 in 1:55
    Permalink

    Guarda caso anche nel 2008 vi era gente che scriveva le stesse cose del bitcon.
    Era uno scam..non poteva durare..era solo un gioco per i neri…siamo nel 2016 ..e sappiamo tutti dov’è arrivata.
    Peccato che nel mondo ci siano più di 300 cryptovalute…quindi sono tutte scam! !

    • 20 luglio 2016 in 16:45
      Permalink

      Peccato che Onecoin non sia riportato in alcuna lista ufficiale di criptovalute ma solo sul proprio sito dove affermano, senza alcun riscontro o prova da parte di terzi, di essere addiritura la seconda criptovaluta al mondo.

    • 22 luglio 2016 in 9:23
      Permalink

      “era solo un gioco per i neri”
      Mi hai fatto ridere.. Ma che cazzo vuol dire? Che i neri sono coglioni? Ma da dove scrivi? Dal Borundi?

  • 25 agosto 2016 in 10:49
    Permalink

    Al di la della parte finanziaria e di qualità dell’algoritmo (di cui dovremmo parlarne solo se veri esperti di finanza e informatica, quali in generale non sono ne i promotori del network, ne la grande maggioranza di che scrive nei blog), alcune delle stranezze di Onecoin risiedono pure nei seguenti punti (molto più semplici da capire ed interpretare):
    1-Capitalizzazione al 2°posto presente solo nel sito Xcoinx, tutti gli altri siti ufficiali non indicano Onecoin al 2°posto e nemmeno viene citato nella lunga lista delle criptovalute. Xcoinx quindi riporta una estrapolazione è non una verità, quindi è sbagliato e non corretto da parte dei promotori del network, spacciare ciò per un dato reale e ufficiale quando non lo è.
    2-Molti dei promotori di Onecoin (promotori principali) non sono nuovi al network marketing e ad appartenenza a società che orbitano nell’intorno di tali sistemi di vendita e investimento. In primis per la stessa fondatrice Ruja Ignatova, Onecoin non è la prima esperienza assoluta nel campo delle monete virtuali. Era presente infatti (video chiaro e inconfondibile) anche come promotrice/esperta della moneta Bigcoin (moneta ad oggi inesistente e probabilmente fallita prima di iniziare). Ciò tecnicamente non dimostra nulla, ma non è altrettanto corretto il video di presentazione di Onecoin, quando in esso viene detto di Ruja come di una esperta capace solo di successi.
    3-In relazione alla moneta Bigcoin (citata al punto precedente) esistono stralci del sito originale, la cui grafica è del tutto simile a quella dell’attuale sito di Onecoin. Coincidenza che indica la presenza di una regia comune. Se così fosse non è corretto continuare a spacciare il tutto per una cosa nuova, originale e geniale. Potrebbe certamente esserlo come attuale idea, ma di fatto dietro non ci sono solo limpidi successi.
    4-I promotori del network continuano a pubblicizzare Onecoin dicendo che il sistema di pagamento è già accettato in alcuni siti e in alcuni paesi. Quali siti? Quali paesi? E soprattutto quali prove? Sarebbe opportuno a questo punto far vedere prove chiare, scontrini, estratti conto indicanti le transazioni, documenti ufficiali di dichirazione che siti o paesi accettano il sistema Onecoin. In caso contrario le affermazioni valgono zero e non sono corrette informazioni di promozione.
    5-I promotori del network continuano a pubblicizzare Onecoin mostrando video o articoli, alcuni dei quali pubblicizzano la moneta virtuale da parte di personalità note o esperti. Certamente ciò corrisponde al vero, ma nella quasi totalità dei casi la pubblicità è relativa alla moneta virtuale in generale (Bitcoin, Ethereum, ecc..) e non riferita a Onecoin in particolare.
    Questi sono solo alcuni dei punti su cui riflettere. Ciò non dimostra la bontà o meno della moneta Onecoin, tali dati devono far rifettere gli investitori prima di mettere soldi veri in Euro nel sistema. Poi ad ognuno le proprie valutazioni.

    • 25 agosto 2016 in 11:05
      Permalink

      Gli articoli del blog sono scritti da persone che seguono bitcoin e le criptovute in generale dal momento della nascita. Non sono sprovveduti o blogger che “cavalcano l’onda”. Questo per dire che chiunque legga gli articoli può tranquillamente dargli credito. Un saluto.

  • 31 agosto 2016 in 17:33
    Permalink

    quindi, per capire bene da profano onecoin è una grossa bufala, come sempre creata al banco minuziosamente, solo per far riempire le tasche di chi ovviamente è a capo “dell’azienda” di una società..che magari e quotata in borsa? e sul capitale ..in questo caso i soldi di chi investe ci frutta il doppio?

    • 31 agosto 2016 in 19:14
      Permalink

      Si, ma nessuna borsa, figuriamoci 😀
      E non è corretto nemmeno parlare di investimento. Si tratta solamente di un elaborato schema ponzi. Tutto li.

      • 10 ottobre 2016 in 16:03
        Permalink

        dando credito agli esperti di criptovaluta, da quanto ne so anche il Bitcoin è soggetto a speculazioni, tanto è vero che poco tempo fa valeva circa 1200 € e ora è sceso a circa 600 €, quindi un bel bagno per chi l’ha comprato a 1200 €. Ora chiedo agli esperti, ha senso in questo momento comprare il Bitcoin a € 600?

        • 10 ottobre 2016 in 16:24
          Permalink

          Ciao Maurizio,
          il prezzo di bitcoin lo fa la domanda e l’offerta, tutto li. Eventi possono modificare il rapporto che una persona ha verso di loro e decidere se cambiarli in favore di moneta corrente o meno. Nulla di più semplice.
          Vorrei anche ricordarti che bitcoin non è un sistema per fare soldi ma una “valuta digitale del popolo”.. va oltre alla mera speculazione per raccogliere un guadagno. Detto questo posso solo dire che io, personalmente, raccolgo bitcoin da sempre. Molti lavori che faccio chiedo bitcoin come pagamento e non perdo l’occasione per accumularne sempre di più. Ovviamente li spendo sopratutto utilizzando Amazon (https://blog.comprarebitcoin.info/spendere-bitcoin-su-amazon-e-steam/); Tutto ciò mi rendo orgoglioso di partecipare a questa rivoluzione pacifica.
          Ti consiglio una lettura di questi articoli: https://blog.comprarebitcoin.info/category/storia/

  • 14 ottobre 2016 in 13:11
    Permalink

    invece di coinspace cosa ne pensate?
    poi volevo chiedere se qualcuno che ne sa può spiegare come comprare cryptovalute? che su internet non si trova niente..

    • 14 ottobre 2016 in 13:19
      Permalink

      Coinspace è un clone di Onecoin. Ci sono centinaia di criptovalute. Possibile che molti di voi abbiano da fare domande solamente su truffe che non hanno nulla a che vedere con bitcoin e nemmeno con le criptovalute??
      Per acquistare criptovalute puoi andare qui http://www.comprarebitcoin.info/ e scegliere Therocktrading (è un exchange affidabile gestito da italiani che conosco personalmente). Oppure lo trovi a questo link: https://goo.gl/IlTqS5

  • 24 ottobre 2016 in 20:14
    Permalink

    io sono un promotore di ONE COIN e ora visto che diverse persone mi danno fiducia, non so veramente piu’ come fare che mi consigliate??? grazie

  • 15 dicembre 2016 in 15:36
    Permalink

    Direi che la tua situazione non è molto rosea(per quanto riguarda la fiducia con amici e magari parenti).Cerca di spiegare loro che sei stato abbindolato anche te e che credevi fosse una cosa diversa.. Si ma ragazzi!! Ma come si fa a credere a cose simili? Siamo nel 2016 e la cosa mi ricorda quando mia nonna metteva 10 mila lire in una busta con 10 nomi e indirizzi e inviava quella busta al primo nome. Poi metteva il suo nome e indirizzo come ultimo e cancellava il primo; Consigliava tale porcheria a qualcun’altro che faceva lo stesso e via via… Dai su..


Accedi per lasciare un commento

Non perdere i nuovi articoli e le opportunità sulle criptovalute. Iscriviti alla newsletter!
Iscrizione
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com