KnCGroup in bancarotta. Colpa dei cinesi?

Tempo di lettura:2 minuti

kncminer-unveils-environmentally-friendly-16nm-bitcoin-mining-chips-spotlight-01KnCGroup AB, con sede in Svezia, dichiara bancarotta. L’annuncio ufficiale è stato dato direttamente da Sam Cole (CEO di KNC) venerdì 27 maggio. Kncminer è stata la prima azienda ad offrire al mercato bitcoin la possibilità d’effettuare mining tramite apparecchiature professionali chiamate ASIC. I suoi primi prodotti si chiamavano Mercury, Saturn, Jupiter e Neptune e a livello di costi di produzione erano le macchine più performanti. Successivamente la produzione di tali macchine, l’azienda informò che non si sarebbe più occupata della vendita di prodotti dedicati al mining ma che, le future apparecchiature chiamate Solar (da 16nm), saranno utilizzare per commerciare la potenza di calcolo tramite internet. Questa scelta sicuramente è stata voluta in quanto, successivamente alla distribuzione dei loro prodotti, diverse aziende con sede in Cina si sono dedicate a questo business, creando diversi prodotti con fasce prezzo anche del 50% inferiori in termini di resa (ma spesso di qualità inferiore)Ciò nonostante, ieri, l’azienda ha dichiarato bancarotta.

boden-in-action

KnCGroup a febbraio 2016 decise di licenziare una decina di dipendenti a tempo pieno(un quinto della forza lavoro) per cercare di tamponare le difficoltà in cui si trovava. Sam Cole afferma che tali difficoltà sono da attribuirsi all’incertezza di quello che accadrà dopo  l’halving** e che tali incertezze hanno fatto prendere la triste decisione di portare la società in amministrazione controllata volontaria.


** L’halving è il dimezzamento della ricompensa che viene consegnata ai miner che si occupano dell’estrazione dei bitcoin. Nel codice del bitcoin è previsto il dimezzamento ogni x tempo(tempo calcolato tramite una formula matematica). Nel momento della scrittura dell’articolo il dimezzamento avverrà il 10 luglio 2016 alle 18:30. (l’halving merita un articolo a parte che verrà scritto a breve)

Avatar

Mirko Feriotti aka Ziomik

Profeta del Bitcoin sin dagli esordi e fermamente convinto sulle potenzialità della moneta decentralizzata.

Lascia un commento

Non perdere i nuovi articoli e le opportunità sulle criptovalute. Iscriviti alla newsletter!
Iscrizione