Inviare bitcoin anonimamente. Come?

Tempo di lettura:2 minuti

Alcune persone si avvicinano a bitcoin per una delle caratteristiche che lo distingue dalla moneta elettronica tradizionale: l’anonimato.Successivamente scoprono che la tecnologia che lo muove non è poi così anonima.

Spesso viene attribuito l’anonimato a Bitcoin per poi scoprire che il motore che sorregge il sistema(chiamato block chain) è un enorme database libero che racchiude qualsiasi transazione dal “day one”. Quindi si è anonimi? Diciamo che il linea di massima si è anonimi nel senso che al nostro indirizzo bitcoin non è associato il nostro nome e nessun’altra informazione. Ma, dal primo momento che ci esponiamo ad utilizzare l’indirizzo bitcoin, siamo tecnicamente “a rischio”.  Se stiamo utilizzando un comune shop dove inseriamo i nostri dati personali il ricevente sa che il pagante siamo noi e potrebbe tenere sotto controllo l’indirizzo di invio (oltre che informare altre entità). Come sopperire questa problematica e inviare bitcoin anonimamente ?

Nato il problema, con il passare del tempo, molti sviluppatori si sono messi all’opera per garantire la nostra privacy e permettere effettivamente al 99% un invio completamente anonimo. Uno dei tool si chiama PAYSHIELD e può essere utilizzando collegandosi alla rete Tor. Gli sviluppatori sono gli stessi del famoso SIGAINT mail (un servizio tramite tor che mette a disposizione una email anonima).

Come funziona PAYSHIELD?

Il servizio è stato aperto al pubblico il 16 giugno 2015 ed è fruibile tramite questo indirizzo visibile all’interno della ormai conosciuta “DarkNet” tramite Torhttp://payshld6oxbu5eft.onion/ Non è mai stato gratuito; All’apertura tratteneva l’1% oggi è variabile ma comunque mai più del 2%

La pagina che ci viene mostrata alla loro homepage è questa. Si basa su due servizi:

  • Mix My Coin
    • In pratica, inviando i vostri bitcoin compromessi vi verranno reinviati su un nuovo indirizzo, che precedentemente avete fornito a loro, sottraendo le spese per il servizio.
  • Pay Someone With Mixed Coin
    • Questo secondo servizio è da utilizzare se avete intenzione di pagare un commerciante in bitcoin ma non siete intenzionati a far sapere a lui il vostro indirizzo. PayShield si occuperà di inviare per voi i bitcoin necessari

 

paysheld

Come fa PAYSHIELD a garantirci l’anonimato?

Ogni pagamento effettuato tramite il loro strumento è generato dall’insieme di tutte le persone che utilizzano il servizio. I bitcoin ricevuti vengono spezzettati in piccole frazione e miscelati tra loro per poi inviare l’esatto importo desiderato tramite più indirizzi creati per lo scopo.(mixed coins)

Avatar

Mirko Feriotti aka Ziomik

Profeta del Bitcoin sin dagli esordi e fermamente convinto sulle potenzialità della moneta decentralizzata.

2 pensieri riguardo “Inviare bitcoin anonimamente. Come?

  • Pingback:Esiste privacy con bitcoin? Siamo anonimi? - Blog bitcoin italiano COMPRARE BITCOIN

  • 21 novembre 2016 in 8:30
    Permalink

    Ciao e grazie per le notizie che ci riporti.Io ho un conto su coinbase e l’ho usato negli ultimi anni trasferendo diversi bitcoin. Dici che dovrei preoccuparmi ?

  • Avatar
    21 novembre 2016 in 10:06
    Permalink

    Ciao Anntonio, guarda.. non è che posso darti una risposta certa ma se le cifre che hai fatto girare non sono importanti(e quindi sopra una certa soglia) io me ne starei tranquillo. Poi consideriamo che, per ora, nulla è stato richiesto da parte della nostra nazione a Coinbase; Questo per dire che la tua preoccupazione dovrebbe esserci anche prima di questo avvenimento.


Accedi per lasciare un commento

Non perdere i nuovi articoli e le opportunità sulle criptovalute. Iscriviti alla newsletter!
Iscrizione
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com