Investire in bitcoin non è un investimento. E’ una probabile salvezza.

Tempo di lettura:2 minuti

A volte mi capita di dover spiegare cosa sono i bitcoin a persone che ne hanno sentito parlare da poco o che, comunque, si stanno affacciando a questa moneta per esigenze particolari o semplicemente per curiosità. Alcuni d’essi mi chiedono se sia il caso di  investire in bitcoin e, quando spiego a loro che il valore di questa moneta è variabile e che oggi si può venirne in possesso cambiandola a X euro e domani potrebbe trovarsi a Y euro li spiazzo.
Vivono, giustamente, questa moneta come un pericoloso strumento che solo broker ed esperti economici dovrebbero utilizzare.

Io invece la vedo in modo diverso. Vi faccio un esempio. Osserviamo l’immagine qui sotto. Si tratta dello storico del prezzo del latte in Lombardia dal 1976 ad oggi.

Italia,_Lombardia_-_Quadro_storico_del_prezzo_del_Latte_alla_stalla-
Nel 1976 100lt di latte erano acquistabili a 10 euro
Nel 1985 100lt di latte erano acquistabili a 26 euro
Nel 1996 100lt di latte erano acquistabili a 39 euro
Nel 2014 100lt di latte erano acquistabili a 42 euro

Quindi, a distanza di circa 40 anni, c’è stato un aumento del latte del 320%

Supponiamo ora che nel 1976 ci fossero gli euro e che io mi fossi messo da parte 10 euro per acquistare 100lt di latte nel 2014. Bè, mi pare ovvio che mi sarei dovuto accontentare di circa 30lt.

Un’altro esempio: Negli anni 90 un sacchetto di patatine San Carlo “Più Gusto” si poteva acquistare a 0.26 euro (500 lire). Oggi, tale sacchetto di patatine, costa circa 1,00/1,20 euro. Quindi, a distanza di circa 30 anni hanno subito un aumento di circa 320%

Considerato quanto, voi siete ancora dell’idea che sia vantaggioso tenere in banca i vostri amati euro guadagnati con tanto lavoro sudore e tempo vita? la mia risposta è assolutamente no! Oggi considerare l’idea di prestare il 100% della vostra ricchezza a un istituto bancario è vera pazzia. Non solo per i fattori scritti qui sopra ma anche perchè così facendo non siamo i veri possessori del denaro che, apparentemente, ci viene custodito dagli enti bancari ma che, di fatto, resta in mani altri che potrà deciderne vita e morte. Penso che sia ben chiaro a tutti la situazione economica Italiana ma forse non è chiaro a tutti che il 31 ottobre 2019 Draghi lascerà la BCE(termine del mandato) e che da quel giorno il declino inesorabile dell’Italia sarà scritto. Per chi volesse approfondire quest’ultima affermazione consiglio la lettura di questo articolo.

Vi lascio con un ultimo grafico che mostra il debito lordo Italiano dal 2006 ad oggi.

debit

Ora, se già avevate le idee chiare su cosa fare, bene ma, se vi ho aperto gli occhi, fate in modo che la vostra ricchezza non vi venga sottratta da questo errato mondo economico strafatto, obsoleto e allo sfascio. Che sia il caso di Investire in bitcoin?  Ovviamente e sicuramente si.

Mirko Feriotti aka Ziomik

Profeta del Bitcoin sin dagli esordi e fermamente convinto sulle potenzialità della moneta decentralizzata.

Un pensiero riguardo “Investire in bitcoin non è un investimento. E’ una probabile salvezza.

  • 15 maggio 2016 in 1:09
    Permalink

    Sacrosanto.
    Chiunque dovrebbe avere una porzione del proprio denaro investita in bitcoin.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non perdere i nuovi articoli e le opportunità sulle criptovalute. Iscriviti alla newsletter!
Iscrizione
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com