Governo italiano gestito da truffatori

Sarà un articolo breve e senza tanti fronzoli.
Quaranta anni fa esistevono i mafiosi che lottavano contro il governo per ricavarne profitto.
Oggi la mafia è integrata all’interno del nostro governo e dirige come un burattino la povera Italia. Il bello di tutto ciò è che gli stessi politici non sanno di farne parte.
Fare il politico oggi significa accettare leggi create negli ultimi vent’anni che lo fanno diventare un delinquente di fronte al cittadino che deve lottare per tirare avanti.
Inutile stare qui a piangersi addosso o a scrivere di cosa sto scrivendo. Vitalizi, mega stipendi, numero esagerato di politici, burocrazia ridicola e creata appositamente per generare lavoro inutile a parenti e amici degli stessi politici.
L’Italia non cambiera mai tramite il buonsenso o con le buone maniere. La repubblica(volutamente in minuscolo) deve cadere assieme alle leggi ridicole create negli ultimi vent’anni da politici corrotti. Il decadimento della repubblica impedirebbe agli stessi politici di appellarsi a un diritto inesistente basato su leggi che oggi li proteggono e di fatto diventerebbero nullatenenti e emarginati dallo stesso popolo che oggi ha la necessità di prenderli per i capelli.
Con le buone maniere non si farà più nulla. Se amate questo paese e desiderate un futuro per i vostri figli armatevi e lottate contro la repubblica.
Ringrazio questo sito per l’opportunità di parola.

2 Comments
  • Mirko Feriotti aka Ziomik
    says:

    Grazie anonimo per il tuo articolo che, come vedi è stato pubblicato senza nessuna modifica. Non sai quanto ti posso capire visto e considerato che incazzato lo sono anche io. incazzato di vedere giovani che se ne vanno all’estero senza nemmeno considerare l’idea che un paese possa cambiare e riprendersi. Ma forse più che incazzato sono amareggiato nell’osservare silente l’inesorabile declino.
    Però, come scritto da “saltapicchio”, l’uso della violenza non dovrebbe mai essere accettata ed è per questo che commento il tuo articolo con una frase:
    Bitcoin, per una rivoluzione pacifica!

  • saltapicchio
    says:

    Caro anonimo,
    intanto ti ringrazio per il tuo contributo.
    Io condivido la tua analisi, tranne l’appello alla violenza.
    Oggi abbiamo gli strumenti per combattere il mostro statale senza fucile.
    Se non sai ancora cosa è il cryptoanarchismo ti invito a restare su queste pagine.
    Un abbraccio

Lascia un commento