Fork bitcoin e Trezor di SatoshiLabs

Tempo di lettura:2 minuti

 

Cerchiamo di capire cosa accadrà ai nostri bitcoin custoditi nell’hardware Trezor nel caso di un hard fork.

Fork bitcoin su Trezor

Da tempo si discute sulla possibilità di creare un fork per aggiungere una caratteristica a bitcoin che per molti è essenziale per un suo effettivo futuro e che per altri porterà alla catastrofe. Non starò qui a dilungarmi su come la penso(chi mi conosce sa già il mio pensiero a riguardo) ma piuttosto vorrei concentrarmi su quello che accadrà, quando e se succederà, ai bitcoin custoditi nel dispositivo prodotto da SatoshiLabs chiamao per l’appunto Trezor.

aaeaaqaaaaaaaaqfaaaajdgxngy2otljlwi4zdctndg0yy05mzkzltziyjrmyzbhmwyymwQualche giorno fa un blog spagnolo ha avuto la possibilitò di intervistare Alena Vranova direttore e co-fondatore di SatoshiLabs che ha risposto ai dubbi esposti:

“Noi non crediamo che ci saranno molti problemi. Tuttavia, in Satoshi Labs siamo preparati e abbiamo già sviluppato una soluzione. Pertanto, non vi è alcun motivo di preoccupazione dal punto di vista dell’utente finale”.

“In tempi pre-fork, SatoshiLabs sta preparano due diverse istanze del portafoglio myTREZOR.com. Chiamiamole classic.mytrezor.com e core.mytrezor.com, per esempio. Usando il dispositivo Trezor, l’utente avrà a disposizione la possibilità di selezionare il metodo che si desidera lavorare “.

“Esisteranno le monete in due catene separate, ma rimaranno ancora nel portafoglio sicuro dell’hardware TREZOR.”

“Al momento del cambio di fork, mytrezor.com commuterà alla catena scelta. I saldi e le operazioni da quel punto saranno legate alla nuova catena. In ogni caso, tutto questo accadrà quasi in modo invisibile per l’utente e sotto la supervisione della sicurezza, perché il nostro software saprà quale rete deve interagire. Pertanto in questo caso non sarà necessaria nessuna azione da parte dell’utente

Quindi, a quanto pare di capire dalle parole di Alena Vranova, sembra che una volta scelta la catena il Trezor si imposterà in automatico per poter utilizzare quella determinata chain. Se così fosse il mio consiglio resta e rimane quello di spostare i propri bitcoin su di un applicativo/dispositivo che vi permetta di prendere il completo possesso dei vostri bitcoin tramite le chiavi private. Così facendo avrete la possibilità di gestire meglio la situazione e magari approfittare della doppia chain nel caso si formassero effettivamente due monete differenti.

 

Avatar

Mirko Feriotti aka Ziomik

Profeta del Bitcoin sin dagli esordi e fermamente convinto sulle potenzialità della moneta decentralizzata.


Accedi per lasciare un commento

Non perdere i nuovi articoli e le opportunità sulle criptovalute. Iscriviti alla newsletter!
Iscrizione
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com