Anatomia di una transazione zCash

 

Riporto sul blog un interessante post di jason che ci aiuta a comprendere le transazioni Zcash

 

Quando si invia o si riceve ZEC, è molto importante per gli utenti avere la possibilità di poter usufruire di indirizzi schermati oppure trasparenti.
Con questo post cerchiamo di comprendere come possano avvenire queste due tipologie di transazione per compiere le scelte più adatte.

La struttura di una transazione

Nell’ottica di un utente, gli elementi costitutivi di una transazione Zcash possono essere suddivisi in:

indirizzi di invio e ricezione
i saldi dei conti
spese di transazione.

Per l’invio a indirizzi schermati, un ulteriore componente “memo field” è disponibile, ma anch’esso sarà argomento trattato in un post futuro.

Immagine

Il diagramma mostrato sopra mostra il processo di invio e ricezione di zCash come parte di una transazione.
L’utilizzo di indirizzi schermati – per l’invio o per la ricezione – richiede la generazione di una prova a conoscenza zero che permette agli altri nodi di verificare i dati criptati della transazione senza che questi siano rivelati. Questi indirizzi incominciano sempre con una “z” e sono indicati come “z-address”.

Analogamente , l’utilizzo di indirizzi trasparenti richiede l’interazione con ciò che è noto come “Transparent Value Pool” (oppure tvp) , una pubblica rivelazione riguardo i dati di transazione. Questi indirizzi iniziano sempre con “t” a cui talvolta ci si riferisce con “t-address”.

La tassa di transazione passa anche attraverso la TVP ed è perciò sempre visibile sulla Blockchain, anche per gli indirizzi schermati.

Nonostante le tasse siano sempre rivelate durante una transazione , utilizzando gli indirizzi schermati l’dentità e il valore non vengono mostrati, come mostrato nella seguente operazione con Zcash:

https://explorer.zcha.in/transactions/35f6674a1691f21aff6a3819467dbba82aaebf061d50c6ac55f39fbeae73b9a6

Note sull’ indirizzo di ritorno

Come altri protocolli blockchain, inviare un importo ad un indirizzo richiede l’invio di tutto il saldo.
Pertanto, a meno che non si desidera inviare il saldo esatto ad un altro indirizzo, è necessario dividere l’importo includendo un secondo indirizzo di ricezione così che sia possibile accettare qualsiasi cambiamento del saldo. E ‘possibile usare semplicemente l’indirizzo di invio come indirizzo di ricezione secondario per evitare che la gestione sia affidata a più indirizzi.
Questa scelta, tuttavia, non è consigliata dato che sarebbe fin troppo banale per qualcuno poter ricostruire il profilo di identità in base alle transazioni effettuate da e verso quel singolo indirizzo pubblico.

La creazione di un nuovo indirizzo per ogni transazione è diventato una pratica standard, raccomandata per offuscare le transazioni di un utente.

Tuttavia ,offuscare le transazioni di invio e ricezione non fornisce un livello significativo di privacy.
Invece, quando si invia ZEC da un indirizzo schermato, i cui dati sono privati è possibile modificare /cambiare di nuovo la transazione verso l’indirizzo di invio, infatti, tutte le transazioni tra indirizzi schermati appaiono identiche così il riutilizzo di indirizzi schermati non è vulnerabile come invece avviene per gli indirizzi trasparenti.

Immagine

In Zcash, ZEC è l’unità di misura del saldo,per calcolare quanto valore contiene un indirizzo.
Si differenzia dalle crypto-monete puramente pubbliche nelle blockchain in quanto un saldo ZEC ha un diverso insieme di proprietà che dipendono dalla tipologia dell’ indirizzo mandante e dell’indirizzo ricevente .
Se degli ZEC sono inviati da un indirizzo trasparente, il suo saldo non speso è visibile pubblicamente.
Indipendentemente dal fatto che tale saldo sia inviato ad uno o più indirizzi trasparenti, a indirizzi schermati o ad una combinazione di questi, l’invio di ZEC da un indirizzo trasparente sarà visibile.
Un vantaggio di inviare ZEC ad un indirizzo schermato da un indirizzo trasparente è la possibilità di rompere il legame con le transazioni future.
Nonostante in termini di fee non cambia nulla. l’azione di schermatura ZEC è particolarmente gravosa in termini di risorse computazionali, è per questo motivo che molti portafogli attuali non la supportano.

Nell’operazione in cui un indirizzo trasparente attua una manovra di invio ad un indirizzo schermato, si può notare un processo di schermatura ZEC attraverso cui è rivelato unicamente il saldo inviato e la tipologia di indirizzo ricevente/i, ovvero schermato/i.

Gli indirizzi schermati coinvolti e il rinvio a uno o due indirizzi schermati rimane riservato.

Invece, un saldo ZEC in un indirizzo schermato mantiene il saldo e l’accout di indirizzo privato.

Se l’ invio è verso uno o più indirizzi schermati, il valore rimane privato, ma tutti gli indirizzi trasparenti sul lato di ricezione saranno de-schermati e sarà rivelato il valore ricevuto sulla blockchain.
Durante l’operazione di de-schermatura, l’indirizzo di ingresso schermato e il numero degli indirizzi mandati rimane riservato.

Maggiori dettagli su come affinare le nostre tecniche di privacy arriveranno presto
Fonti:
https://z.cash/blog/anatomy-of-zcash.html

 

Potete commentare il post direttamente sul forum dedicato a Zcash: https://blog.comprarebitcoin.info/forum/viewforum.php?f=29

Colgo l’oaccasione per invitarvi a partecipare al gruppo Telegram: https://t.me/zcashita

Avatar

Mirko Feriotti aka Ziomik

Profeta del Bitcoin sin dagli esordi e fermamente convinto sulle potenzialità della moneta decentralizzata.


Effettua il login per lasciare un commento

Non perdere i nuovi articoli e le opportunità sulle criptovalute. Iscriviti alla newsletter!
Iscrizione